Perché quando mi lavo i denti sanguino?

Perché quando mi lavo i denti sanguino?

Il sanguinamento gengivale è fortemente dipendente dal livello e dalla qualità dell’igiene orale.

Quando si trascurano le necessarie manovre di igiene orale infatti, i batteri prendono il sopravvento e liberano delle tossine nocive per la salute del sistema parodontale. L’organismo risponde a questo attacco batterico con la liberazione di alcune sostanze che servono per regolare la risposta infiammatoria; è in seguito a questo meccanismo che le gengive cambiano aspetto diventando edematose, passano da una colorazione rosa chiaro ad una rossa accesa, e sanguinano.

A questo livello il problema è ancora reversibile e richiede la decontaminazione del cavo orale da parte del dentista, nonché una maggiore attenzione all’igiene domiciliare da parte del paziente.

La visita di un parodontologo in questi casi è comunque fortemente consigliata, perché la sua preparazione specialistica gli consente di individuare la causa della gengivite, istruire il paziente circa le manovre di igiene più appropriate e prescrivere, se necessario, l’uso di antisettici orali in grado di decontaminare la bocca.

Nel caso in cui la gengivite non venga trattata, l’infezione potrebbe aggravarsi, trasmettendosi alle componenti più profonde del sistema di sostegno dei denti: legamento alveolare, cemento radicolare e osso alveolare. Potrebbero così configurarsi una parodontite con tasche, facile sanguinamento delle gengive (anche abbondante), mobilità dentale ed episodi ascessuali ricorrenti.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH